Monitoraggio FreshWater Watch

Dal 2017 le attività dell’Osservatorio Citizen Science sono incentrate sul progetto FreshWater Watch.

Da Giugno 2017 sono state avviate le attività di monitoraggio acque, da parte di gruppi di cittadini. Questi Citizen Scientists procedono ad operare le analisi grazie a kit analitici preparati da FreshWater Watch e forniti dall’Osservatorio. Ogni singolo kit consente di effettuare 3 diversi tipi di semplici analisi base (per 5 volte):

  1. Nitrati
  2. Fosfati
  3. Torbidità

Ai partecipanti viene inoltre richiesto di geo-referenziare la propria posizione al momento del campionamento dell’acqua, tramite il sensore GPS del proprio dispositivo smartphone. In alternativa gli stessi possono utilizzare il servizio mappe online di thewaterhub.

Parallelamente ad ogni sito di campionamento, ai volontari viene richiesto di scattare una fotografia, che possibilmente includa alcuni dei seguenti elementi:

  • Una parte del corpo idrico e del territorio circostante (con particolare riferimento all’uso del suolo);
  • Altezza dell’acqua rispetto a qualche punto di riferimento (ponte, albero, asta, etc.);
  • Tipo e copertura della vegetazione delle rive;
  • Eventuali fonti di inquinamento visibili.

Ai cittadini coinvolti, infine, viene richiesto di rispondere ad alcune domande in cui riportare una serie di valutazioni visive che consentano di descrivere le caratteristiche relative a: uso del suolo, vegetazione, inquinamento, flusso, presenza di alghe, etc.

La suddetta attività di monitoraggio viene preceduta da un breve periodo di formazione (training) dei Citizen Scientists, offerta sempre dall’Osservatorio Italiano Citizen Science.

In questa prima fase le attività di monitoraggio avvengono in collaborazione con 2 parchi naturali, distribuiti sul territorio dell’Emilia-Romagna:

 

Il Parco del Delta del Po è attivo con due gruppi:

  1. ALFONSINE
  2. S. ALBERTO

Nuovi gruppi attivi: